Scegliere la crema viso giusta in base alla propria pelle non è facile, ed è inoltre molto importante per ogni donna, in ogni fascia d’età. Sceglieremo la crema viso più idonea valutando non solo la corrispondenza con la nostra tipologia di pelle, ma anche i suoi ingredienti e la sua facilità d’uso. Molte creme impiegano tempo a stendersi, mentre altre si asciugano subito senza avere il tempo di massaggiarle.

Crema viso migliore

Iniziamo sfatando un mito. Non esiste una crema viso migliore in assoluto! La crema è personale, ed il suo effetto sarà altrettanto soggettivo. Una crema potrà promettervi l’oro, ma se non corrisponde con quella che è la vostra situazione e la vostra tipologia di pelle, non sarà comunque la crema adatta a voi e non porterà ovviamente i risultati promessi. Altro mito da sfatare è che più costosa è la crema, e più risultati avremo. Falso. Molto spesso paghiamo il brand e la pubblicità presente dietro un prodotto, non il suo reale contenuto. Per comprendere se una crema è o no un buon prodotto, dovete leggere il suo inci.

crema viso

Tipi di crema viso: da normale a matura

Capire quale tipologia di pelle abbiamo è il primo passo per avvicinarsi alla scelta della crema più idonea. Una volta comprese le sue caratteristiche, ecco come scegliere la nostra crema viso.

  • Pelle normale. E’ la tipologia più semplice e meno problematica. Scegliete una crema idratante, non troppo nutriente o vi ungerà.
  • Pelle matura. Al fine di prolungare l’elasticità della pelle che con il tempo va via via scemando, è meglio scegliere creme ricche, che contengono sieri idratanti ed antiossidanti. Scegliete linee anti-age specifiche.
  • Pelle secca. E’ la situazione in cui la pelle ha necessità di molta idratazione. In genere si consiglia una crema piuttosto ricca, nutriente, che vada a rifocillare la pelle. Sentirete a lungo andare la pelle tirare molto meno e non arrossarsi e screpolarsi più.
  • Pelle grassa. E’ la pelle che ha una maggiore produzione di sebo, non per questo però non dev’essere idratata, anzi! Si tende di solito ad utilizzare detergenti aggressivi e non metter la crema per cercare di seccarla, ma nulla di più sbagliato, poichè aumentiamo in questo modo la produzione di sebo. E’ necessario invece utilizzare detergenti delicati e una crema idratante leggera. Se vi sono brufoli o inestetismi specifici, avvalersi dell’utilizzo di un siero.
  • Pelle mista. E’ questo il caso dove è meglio utilizzare creme idonee, ad azione normalizzante.

 

 

(0)

Il miglior rimedio per una pelle screpolata e stressata è una buona dose si idratazione ed una coccola, insomma, una maschera viso!

Ormai bastano pochi minuti, una pausa relax dallo stress quotidiano, che sia durante il giorno o alla sera dopo la detersione giornaliera. E’ sempre il momento adatto per una maschera viso!

A cosa serve la maschera viso?

Il nostro viso e la nostra pelle sono sottoposti giornalmente allo stress derivante dal smog e agenti inquinanti, oltre che all’utilizzo di cosmetici, non sempre tollerati bene. La detersione del viso diviene quindi fondamentale per la nostra salute, ed ancor di più la sua idratazione. Bastano davvero pochi minuti per applicare una maschera e lasciarla agire, minuti durante i quali la nostra pelle ci ringrazierà. Possiamo anche rendere il momento della maschera un’attività sociale: un amica, una sorella, una mamma, o anche il fidanzato stesso potranno farci compagnia. Basterà scegliere la tipologia di maschera che più ci è comoda o ci piace, ed il tempo volerà. Vediamo ora quali tipologie sono sul mercato.

Tipi di maschere viso

Le maschere viso si dividono in categorie, in base al loro modo d’uso e in base alla loro funzione. Abbiamo maschere viso in tessuto, molto in voga in questi ultimi anni, che vedono un tessuto imbevuto di emulsione e sostanze attive. Sono semplici e veloci, si applicano sul viso e si tolgono dopo un tempo prestabilito.

Seguono poi le ormai famose maschere all’argilla, dall’azione purificante profonda: assorbono il sebo, rimuovono le cellule morte e sono una fonte di minerali per la pelle. Abbiamo la classica all’argilla verde, ma non dimentichiamo l’argilla bianca e l’argilla rossa.

Altra tipologia è la maschera peeling, che aiuta il rinnovamento cellulare mensile della nostra pelle. Possiamo sommariamente distinguere maschere ad azione:

  • idratante
  • purificante
  • antiage
  • detox
  • illuminante
  • rilassante
  • antiborse o antiocchiaie
  • mattificante
  • antimacchie.

maschera viso

Ogni quanto farla?

La frequenza con cui ripetere questo rituale di bellezza dipende dal tipo di maschera che usate. Generalmente non si fa mai più di una volta a settimana, perché si rischierebbe di seccare o aggredire troppo la pelle. Alcune maschere più aggressive, si consigliano una volta al mese. Per essere certi, leggete bene le istruzioni della singola maschera, che varieranno in base ai suoi ingredienti.

Dopo la maschera viso, cosa mettere?

Beh, dopo una maschera viso, ovviamente dobbiamo idratare! Scegliamo la crema viso più idonea alla nostra pelle e idratiamo!

 

(0)