L’olio di Macadamia è un alleato di bellezza dalle multi proprietà. E’ conosciuto per il suo potere ristrutturante, nutriente, idratante e addolcente, ma ne ha tanti altri…

Noci di macadamia per un olio ricco di proprietà

Dalle noci dell’albero di macadamia, un albero delle foreste australiane, viene estratto l’olio di macadamia, che prende le loro stesse proprietà e benefici. Gli acidi grassi in esso contenuti sono i responsabili delle proprietà nutrienti, idratanti e anti-age. L’acido palmitoleico contrasta infatti l’invecchiamento della pelle, essendo ricco di antiossidanti, e favorisce la cicatrizzazione dei tessuti.

Grazie a questi benefici, l’olio di macadamia si è fatto strada sia in campo alimentare che in campo cosmetico. Nell’alimentazione, oltre che per friggere, viene utilizzato come integratore per la tiroide, mentre in campo cosmetico lo troviamo sempre più in creme, detergenti, struccanti, shampoo, balsamo e simili, con il nome di Macadamia ternifolia seed oil.

A cosa serve l’olio di macadamia?

Le funzioni e gli usi dell’olio di macadamia sono svariate e molteplici. Esso può essere utilizzato su tutto il corpo, anche sui capelli e sul viso. E’ ipoallergenico, per cui consigliato su bambini e neonati, ma anche su pelli sensibili. E’ estremamente idratante e nutriente, per cui consigliato su pelli secche e delicate. Aggiungerlo alla crema giornaliera o al balsamo li rende più corposi ed efficaci, così da dire addio a pelle che tira e capelli secchi o disidratati. E’ lenitivo dopo l’esposizione solare, arrossamenti ed irritazioni.

Addio invecchiamento della pelle, cicatrici e smagliature

Uno dei benefici che preferisco dell’olio di macadamia è proprio connesso alle sue proprietà anti invecchiamento della pelle. E’ molto consigliato in gravidanza, per combattere cellulite e smagliature che si potrebbero venire a creare, ma anche per le pelli mature, da usare sul viso e sul corpo per evitare la formazione di rughe d’espressione. Esso inoltre contrasta le macchie da invecchiamento, le cicatrici ed i brufoli.

(0)

Il miglior rimedio per una pelle screpolata e stressata è una buona dose si idratazione ed una coccola, insomma, una maschera viso!

Ormai bastano pochi minuti, una pausa relax dallo stress quotidiano, che sia durante il giorno o alla sera dopo la detersione giornaliera. E’ sempre il momento adatto per una maschera viso!

A cosa serve la maschera viso?

Il nostro viso e la nostra pelle sono sottoposti giornalmente allo stress derivante dal smog e agenti inquinanti, oltre che all’utilizzo di cosmetici, non sempre tollerati bene. La detersione del viso diviene quindi fondamentale per la nostra salute, ed ancor di più la sua idratazione. Bastano davvero pochi minuti per applicare una maschera e lasciarla agire, minuti durante i quali la nostra pelle ci ringrazierà. Possiamo anche rendere il momento della maschera un’attività sociale: un amica, una sorella, una mamma, o anche il fidanzato stesso potranno farci compagnia. Basterà scegliere la tipologia di maschera che più ci è comoda o ci piace, ed il tempo volerà. Vediamo ora quali tipologie sono sul mercato.

Tipi di maschere viso

Le maschere viso si dividono in categorie, in base al loro modo d’uso e in base alla loro funzione. Abbiamo maschere viso in tessuto, molto in voga in questi ultimi anni, che vedono un tessuto imbevuto di emulsione e sostanze attive. Sono semplici e veloci, si applicano sul viso e si tolgono dopo un tempo prestabilito.

Seguono poi le ormai famose maschere all’argilla, dall’azione purificante profonda: assorbono il sebo, rimuovono le cellule morte e sono una fonte di minerali per la pelle. Abbiamo la classica all’argilla verde, ma non dimentichiamo l’argilla bianca e l’argilla rossa.

Altra tipologia è la maschera peeling, che aiuta il rinnovamento cellulare mensile della nostra pelle. Possiamo sommariamente distinguere maschere ad azione:

  • idratante
  • purificante
  • antiage
  • detox
  • illuminante
  • rilassante
  • antiborse o antiocchiaie
  • mattificante
  • antimacchie.

maschera viso

Ogni quanto farla?

La frequenza con cui ripetere questo rituale di bellezza dipende dal tipo di maschera che usate. Generalmente non si fa mai più di una volta a settimana, perché si rischierebbe di seccare o aggredire troppo la pelle. Alcune maschere più aggressive, si consigliano una volta al mese. Per essere certi, leggete bene le istruzioni della singola maschera, che varieranno in base ai suoi ingredienti.

Dopo la maschera viso, cosa mettere?

Beh, dopo una maschera viso, ovviamente dobbiamo idratare! Scegliamo la crema viso più idonea alla nostra pelle e idratiamo!

 

(0)